Acido folico e ferro in gravidanza

Prima di una gravidanza e nel primo trimestre è stato quindi consigliato un consumo di folati o multivitaminici.
La supplementazione peri-concezionale con folati riduce l’incidenza di difetti di chiusura del tubo neurale, riduce il rischio d’
ipertensione gestazionale.
Si consiglia assunzione di acido folico già tre mesi prima del concepimento e deve continuare per tutto il primo trimestre di gravidanza.
La fonte principale di folati è: verdure, legumi, nocciole, noci, uova, frutta, patate e cereali

La supplementazione di ferro non deve essere somministrata routinariamente a tutte le gravide. Non sembrano esserci benefici nell’assunzione, relativi all’esito della gravidanza e sulla salute fetalePrima di una gravidanza e nel primo trimestre è stato quindi consigliato un consumo di folati o multivitaminici.
La supplementazione peri-concezionale con folati riduce l’incidenza di difetti di chiusura del tubo neurale, riduce il rischio d’
ipertensione gestazionale.
Si consiglia assunzione di acido folico già tre mesi prima del concepimento e deve continuare per tutto il primo trimestre di gravidanza.
La fonte principale di folati è: verdure, legumi, nocciole, noci, uova, frutta, patate e cereali

La supplementazione di ferro non deve essere somministrata routinariamente a tutte le gravide. Non sembrano esserci benefici nell’assunzione, relativi all’esito della gravidanza e sulla salute fetale
Inizio pagina