Endometriosi

Malattia caratterizzata dalla presenza dell'endometrio in sedi diverse dall'utero (endometrio ectopico): quindi esso si comporta esattamente come il tessuto endometriale che fisiologicamente tappezza la parete interna dell'utero. Diversamente però da quanto accade con il sangue delle mestruazioni (che fuoriesce dalla vagina), il sangue proveniente dalle lesioni sull'endometrio ectopico non ha la possibilità di uscire; pertanto, tende ad accumularsi, infiammando le aree limitrofe e determinando talvolta delle cisti caratteristiche, conosciute come cisti endometriosiche o endometriomi

Nel 20-25% dei casi clinici, l'endometriosi è asintomatica e viene diagnosticata casualmente in occasione di interventi chirurgici eseguiti per altri scopi.
i sintomi più comuni sono:

  • Dolore pelvico cronico;
  • Dismenorrea, ossia mestruazioni molto dolorose;
  • Dispareunia, cioè dolore pelvico e all'interno della vagina durante i rapporti sessuali;
  • Infertilità
  • Dolore durante le defecazione o l'emissione di urina;
  • Alterazioni del ciclo mestruale, con ingenti perdite di sangue durante le mestruazioni (menorragia) o con perdite di sangue durante il periodo intramestruale (menometrorragia)
Inizio pagina